Vellutata di finocchio

Vellutata di finocchio

La vellutata di finocchio, particolarmente indicata come alimento dietetico e purificante in quanto è una crema leggerissima.

Questa ricetta ha una rivisitazione gourmet, in quanto abbiamo usato anche del pistacchio e a finire del gambero marinato e per la decorazione dei fili di chili, anche se poi alla fine la ricetta rimane comunque  estremamente semplice da preparare.

Anche questa ricetta di Vellutata di finocchio al pistacchio, nasce dalla mia collaborazione con Pisti laboratorio artigianale di pasticceria Siciliana , di cui ho usato la loro farina di pistacchio, invece per il pistacchio sgusciato, non salato, ho usato quella della Vincente Delicacies, tutti i loro prodotti sono fatti rigorosamente con pistacchio di Bronte.

Nota importante quando preparate la vellutata di finocchio: la scelta rigorosa di ingredienti freschi.

Vellutata di finocchi

Preparazione:

Lavare molto bene i finocchi facendo attenzione ad eliminare le tracce di terra, le macchie scure e ridurre il tutto a tocchetti.

Consiglio: al fine di rendere la vellutata di finocchio più cremosa e liscia, eliminate anche le parti esterne del finocchio, le barbe e sopratutto il torsolo.

Sbucciata la patata e lo scalogno, affettando sottilmente e mettete a soffriggere in un tegame, possibilmente dai bordi alti.

Preparate uno brodo vegetale con gli scarti dei finocchi, che ci servirà successivamente per finire la cottura della vellutata di finocchio.

Una volta che lo scalogno sarà dorato e la patata ammorbidita tuffate i finocchi e fate rosolare qualche istante e coprite con il brodo vegetale, filtrato, e fate cuocere per una ventina di minuti.

Una volta che i finocchi saranno diventati morbidi, togliete dal fuoco e aggiungete la farina di pistacchio e frullate il tutto con un frullatore ad immersione sino a rendere il composto liscio ed omogeneo.

Se la vellutata di finocchio dovesse risultare troppo liquida, rimette sul fuoco e fate ristringere il tutto.

Sgusciate i gamberoni e fateli marinare con del olio, limone e del pepe nero macinato fresco a mulinello.

Per chi non dovesse amare il gambero crudo, potete farlo rosolare in padella con un filo di olio, una volta freddi tagliare a tocchetti.

Impiattamento:

In una scodella versare la vellutata di finocchio, aggiungere un filo di olio, il gamberone qualche pistacchio tostato e i fili di chili e servire.

La vellutata di finocchio può essere gustata sia calda, tiepida o a temperatura ambiente…

 

Ingredienti – 4 Porzioni

2 finocchi
4 gamberoni
1 patata
1 scalogno
2 cucchiai di farina di pistacchio
Una manciata di pistacchi sgusciati tostati al naturale
Qualche filo di chili, in mancanza qualche rondella di peperoncino rosso
Olio Evo,sale e pepe

Your Cart

No products in the cart.

Go to checkout