Vellutata di zucca

Vellutata di zucca

Vellutata di zucca, castagne, pistacchio di Bronte e guanciale di suino nero dei Nebrodi croccante.

La vellutata di zucca, tipica ricetta autunnale, che oggi propongo con una deliziosa variante di castagne, pistacchio e guanciale, gustosissima e come sempre molto scenografica, e che di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Anche questa ricetta di Vellutata di zucca, nasce dalla mia collaborazione con Pisti laboratorio artigianale di pasticceria Siciliana , di cui ho usato il loro pistacchio tostato e sgusciato, fatto rigorosamente con pistacchio di Bronte.

Procedimento

Pulire la zucca dagli eventuali semi e tirate via la buccia e tagliatela a tocchetti, sbucciare le patate, lavateli e fate anche essi a tocchetti.

In una pentola dai bordi alti fatte appassire la cipolla, che è stata precedentemente affettata, leggermente, unite la zucca e le patate e fateli rosolare a fuoco medio per un paio di minuti.

Aggiungere il brodo fino a copertura del tutto, mettete il coperchio e fate cuocere fino a quando gli ingredienti non siano quasi del tutto disfatti, ci vorrà, circa, 25 minuti.

Tirate via dal fuoco e con un frullatore ad immersione riducete il tutto fino a farlo diventare una crema morbida e liscia e aggiustate di sale e pepe.

Se la crema dovesse risultare troppo densa, aggiungete del brodo vegetale per ammorbidirla, o viceversa dovesse risultare troppo liquida rimettete sul fuoco per farlo addensare o in alternativa potete aggiungere qualche cucchiaio di fecola di patate o maizena.

Adesso prendete il guanciale di suino, inseritelo tra 2 fogli di carta da cucina ed infornate per 15 minuti a 200 C. affinché diventi croccante.

Impiattamento della Vellutata di zucca:

Disponete al centro del piatto una manciata di pistacchio interi, versate la vellutata e finite il piatto con le castagne cotte a vapore, la granella di pistacchio una fetta di guanciale sbriciolata, la fetta intera e un giro d’olio Evo.

Vino da abbinare:

Un bianco con spiccata acidità ed effervescenza, che abbia anche una buona struttura richiesta dalla tendenza dolce della zucca e dalla leggerissima succulenza e untuosità del piatto. Quindi opteremo per un vino frizzante o spumante.

Note:

Io per questa ricetta ho usato un guanciale di suino nero dei nebrodi, ma potete usare anche della pancetta tesa o del bacon, certo il risultato finale non sarà il medesimo, ma ugualmente buono.

Le castagne possono essere sia cotte a vapore che lesse, il tutto non influenza sulla riuscita del piatto.

Ingredienti – 4 Persone

• 800 gr. di zucca
• 2 patate medie
• 1 scalogno
• 1/2 Litro di brodo vegetale
• 8 fette di guanciale
• 50 g di pistacchio di Bronte
• 50 g di castagne cotte a vapore private della pellicina
• olio Evo, sale, pepe e brodo vegetale qb

Your Cart

No products in the cart.

Go to checkout